VERSO PISA-CHIEVO

Marcolini: Pisa temibile
Moscardelli è un amico

08/02/2020 14:32

Queste le dichiarazioni del mister gialloblù, Michele Marcolini, alla vigilia della delicata sfida esterna contro il Pisa (domenica 9 febbraio ore 15.00): "Questa è stata una settimana un po' diversa dalle altre. Abbiamo lavorato duro ma eravamo ancora un po' arrabbiati per come è andata la gara con il Venezia, per il modo in cui è arrivata la sconfitta. I ragazzi hanno capito il valore che poteva avere quella vittoria in casa, oggi vedremmo una classifica totalmente diversa ma ora non possiamo fare altro che rimboccarci le maniche e pensare alle prossime sfide a cominciare da Pisa.

Giaccherini sta recuperando molto bene e a Pisa si giocherà un posto da titolare con Vignato e Ongenda. Di fronte troveremo una squadra organizzata con un buon numero di pubblico che li sosterrà e noi dovremo essere bravi a rispondere colpo su colpo, cercando di essere più precisi e incisivi in fase di finalizzazione. Morsay sta facendo passi in avanti ma penso non sia ancora pronto per giocare titolare, visto che per il modulo che stiamo usando lo sto addattando da esterno a seconda punta.

Il Pisa è una formazione che molto spesso in questa stagione ha giocato con cinque giocatori a centrocampo, sfruttando moto gli esterni. Da qualche giornata invece stanno usando il trequartista come noi, ma apparte il modulo è una formazione temibile con giocatori d'esperienza che posso creare delle difficoltà".


"Sono felice di ritrovare Moscardelli anche se da avversario. Non so se scenderà in campo, ma sicuramente se verrà chiamato in causa può dare un grande contributo nonostante l'età. Con Davide c'è ancora una grande amicizia, abbiamo condiviso dei bei momenti come compagni di squadra e sono felice per lui che abbiamo portato avanti la carriera per così tanti anni".


R.C



 
  • Gineto

    il 09/02/2020 alle 07:15 “Tutti Campioni”
    Per te sarebbe temibile anche la squadra dei Falchi della Lessinia.