IL GIOVANE DIFENSORE DELL'HELLAS

Alla scoperta di
Matteo Lovato

12/02/2020 11:00

In punta dei piedi. Roba da due righe, al limite una breve. Matteo Lovato, 20 anni tra pochi giorni, di Monselice, è arrivato a Verona quasi nel silenzio generale. Eppure, a dispetto della giovane età, il ragazzino può vantare già mezzo campionato da titolare (prima della cessione al Verona) nel Padova in serie C - torneo che sul piano agonistico e caratteriale a quell'età vale dieci volte una Primavera - peraltro in una piazza esigente e ambiziosa come quella patavina.

Insomma, l'Hellas ha comprato già un giocatore vero; si tratterà solo di capire (ma il tempo lo dirà) se all'altezza o meno della serie A. Lovato, che ha firmato per quattro anni e mezzo, è cresciuto nel vivaio del Padova, tranne un biennio (2016-18) trascorso nelle giovanili del Genoa. E' un difensore centrale rapido e tecnico, alto, ma non un gigante per gli standard moderni(1,88 m), molto bravo nell'impostazione e nel gioco aereo grazie all'ottima elevazione.

Da settembre a gennaio ha raccolto 17 presenze da titolare nel Padova, che però ha deciso di cederlo per fare cassa. Nelle intenzioni iniziali sarebbe dovuto restare nella città del Santo fino a giugno, ma Tony D'Amico (è stato lui a volerlo a Verona) ha spinto per un trasferimento immediato, perché preferisce che il ragazzo si ambienti in fretta. C'è anche un fattore caratteriale che lo ha suggerito: Lovato è un ragazzo abbastanza emotivo, che in passato ha palesato alcuni limiti nel gestire qualche passaggio a vuoto. E poi il club vuole seguirne la crescita da vicino, almeno in questi sei mesi, per poi in estate valutare se potrà rientrare nei piani o sarà meglio girarlo in serie B. A giugno evidentemente si porrà il problema di sostituire Rrahmani e soprattutto Kumbulla: sarà Lovato il prescelto? L'italo-albanese, 7 mesi fa, era perfino meno esperto dell'ex biancoscudato, non avendo mai giocato nei professionisti (1 gettone in B). E' anche vero che un talento come Marash nasce ogni dieci anni.

Difficile che Lovato, ora come ora, possa trovare un po' di spazio. Forse - non dovessero esserci più obiettivi – potrà venire utile nel finale di campionato. Da studiare.

FRANCESCO BARANA


 
  • Odorizzi

    il 12/02/2020 alle 19:37 “La Primavera”
    forse è ai livelli dell' Eccellenza, ma forse. Contro una squadra che gioca in D beccano il grano su ogni campo o quasi.
     
  • Antonio

    il 12/02/2020 alle 12:10 “A Padova...”
    Parlano molto bene di questo ragazzo...!
     
  • Riccardo

    il 12/02/2020 alle 12:05 “Cmq”
    sono questi gli investimenti potenziali che una società come l'Hellas deve fare. molto bene, inoltre, sia venuto subito. magari nelle ultime giornate potrebbe esordire