VIRTUS VERONA

Virtus, Fresco cerca il
colpo grosso a Vicenza

13/02/2020 18:52
La Virtus Verona di mister Luigi Fresco, scenderà in campo domenica 16 febbraio alle ore 17.30, per affrontare il Vicenza capolista di mister Mimmo Di Carlo, nella sfida del Romeo Menti valida per la 26a giornata del Girone B di Lega Pro.

I rossoblù della Virtus arrivano a questo delicato derby con il Vicenza con tutta la voglia di prolungare la striscia positiva di risultati, dopo gli ultimi due pareggi consecutivi per 0-0 contro Triestina e Imolese. La Virtus, attualmente, è all'11° posto in classifica, a solo una lunghezza di distanza dalla zona Play-Off e con sei punti di vantaggio sulla zona Play-Out. I rossoblù in trasferta hanno collezionato fino ad ora un rendimento sicuramente migliore di quanto visto tra le mura amiche, visto che negli ultimi quattro incontri sono arrivati tre pareggi, una vittoria (0-1 a Fano) e una sola sconfitta (3-2 a Padova). Fresco dovrà fare a meno di Manfrin e Vannucci sulla corsia di sinistra. In difesa saranno ancora out sia Pellacani che Rossi. A centrocampo fuori ancora Marcandella, mentre Casarotto potrebbe tornare in panchina nonostante non sia pienamente recuperato.

Il Vicenza di Mimmo di Carlo invece sta correndo forte verso la promozione diretta in Serie B. La formazione biancorossa è infatti prima in classifica a quota 57 punti, con sei lunghezze di vantaggio sulla Reggio Audace al 2° posto. Nelle ultime due giornate il Vicenza ha subito una lieve battuta d'arresto, se così si può chiamare, ottenendo due pareggi di fila con il Gubbio in casa (0-0) e in trasferta a Pesaro (1-1). La formazione di Di Carlo si presenta dunque a questo derby con 13 risultati utili consecutivi, la miglior difesa del Girone B (11 goal subiti) e il 4° miglior attacco con 38 goal all'attivo. L'ultima sconfitta del Vicenza infatti, risale addirittura alla 13a giornata, quando i biancorossi persero il derby casalingo con il Padova per 0-1. Dopo quello scivolone il Vicenza in campionato non ha più perso, dimostrando compatezza e spirito di sacrificio in tutte le sfide successive.
Nonostante questo, Fresco potrà contare sulla sua coppia goal più affidabile, ovvero Magrassi-Odogwu, arrivati a 15 goal in due, tre in più del duetto biancorosso Guerra-Marotta, fermo a quota 12 reti.

La Virtus non partirà sicuramente con il favore del pronostico, ma i rossoblù avranno voglia di rivalsa anche per come era terminata la gara d'andata. Il 29 settembre 2019, il Vicenza passò al Gavagnin-Nocini per 1-2 in rimonta, in una gara che si trascinò dietro poi diverse polemiche per l'arbitraggio del signor Bitonti di Bologna. Il Vicenza passò avanti al 26' grazie al goal di Zonta, ma fù ripreso subito dal pareggio lampo di Magrassi al 30'. Al 32' l'episodio che fece infuriare la panchina rossoblù: goal in rovesciata di Odogwu per il vantaggio della Virtus, annullato dall'arbitro per un fallo in attacco inesistente di Magrassi che il fallo invece lo aveva anche subito. Nella ripresa il Vicenza passò poi avanti al 62' con il goal di Marotta e la Virtus non riuscì poi più a ribaltarla.

A un girone di distanza la due squadre si affronteranno di nuovo al Menti, dove lo scorso anno la Virtus sfiorò l'impresa venendo recuperata solamente nel finale dopo aver condotto la gara avanti 1-2 fino all'ultimo quarto d'ora di gioco. Fresco proverà in tutti i modi a fare uno sgambetto alla capolista, per aggiungere un altro tassello alla corsa salvezza rossoblù e mantenere a distanza le dirette concorrenti.

R.C

 
Nessun commento per questo articolo.