CORONAVIRUS

Spadafora non esclude
Samp-Verona porte aperte

25/02/2020 19:51
“Se i dati non ci danno indicazioni diverse potrebbe anche darsi che dal due marzo non prolungheremo lo stop agli eventi sportivi. Monitoriamo l’evoluzione nei prossimi giorni. La sicurezza e la salute vengono prima di tutto, di una gara, di una partita, di uno stadio pieno. Si sta pensando ad una proroga, ma in quel caso verrebbe delimitata ulteriormente la zona della prescrizione. Tutti i casi, anche quelli delle ultime ore, sarebbero riconducibili ai due focolai noti e questo vorrebbe dire che si è bloccata la diffusione e non esistono le condizioni o le motivazioni neanche in via precauzionale per ampliare le limitazioni al resto del Paese.” Così il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

Quindi si aprono leggere possibilità che Sampdoria-Verona (il due marzo) possa giocarsi a porte aperte. Ma l’incertezza regna ancora sovrana.


 
  • Samuele Gecchele

    il 26/02/2020 alle 09:00 “Ipocriti”
    ..."più degli stadi pieni"...l'importante però è giocare ugualmente (incassi diritti televisivi)..."la salute prima di tutto"...come se tutte le persone che fanno si che la partita si disputi ugualmente non si spostassero...mah, i SCHEI prima de tutto!...poi che ci stiano rimbambendo co sto coronavirus è un altro discorso...