L'EMERGENZA CONTINUA

Coronavirus e calcio
Tutti gli aggiornamenti

27/02/2020 11:11

L’unica cosa certa fino a questo momento è che Chievo-Livorno in programma sabato prossimo alle 18 al Bentegodi si giocherà ma a porte chiuse. La serie B ha ufficializzato la decisione ieri nel tardo pomeriggio con un comunicato inserendo la partita della squadra di Marcolini tra le quattro che si giocheranno a porte chiuse. Le altre partite sono CITTADELLA – CREMONESE ; VENEZIA – COSENZA e V. ENTELLA – CROTONE.

POSTICIPO. Anche la partita del Verona contro la Sampdoria di lunedì sera si giocherà a Marassi sicuramente. Ma ancora non si sa se a porte chiuse o aperte. In un primo momento pareva che la gara venisse disputata senza pubblico, associata a tutte le altre a porte chiuse della giornata. Ma in effetti il provvedimento della chiusura delle manifestazioni sportive per l’emergenza del corona virus termina domenica primo marzo e la gara di Marassi sarebbe fuori da questo termine. La voglia di tornare al più presto alla normalità è elevatissima e quindi la gara potrebbe essere giocata anche con il pubblico, magari escludendo solo i tifosi in arrivo da Verona.

ALLENAMENTI. Juric intanto ha ripreso a dirigere gli allenamenti a Peschiera, sperando di recuperare alcuni uomini chiave. Ma non ci sono grandi indicazioni in questo senso: Borini e Faraoni difficilmente saranno a disposizione, mentre Veloso deve ancora scontare la giornata di squalifica e quindi a centrocampo giocherà quasi certamente Pessina.

IL RECUPERO. C’è poi l’altro grande problema: quello del recupero dell’11 marzo contro il Cagliari. Data ancora ipotetica perchè sono diverse le esigenze di Verona e Cagliari. I sardi vorrebbero giocare di pomeriggio, il Verona di sera. In più, il Verona tornerebbe in campo già al sabato e questo penalizzerebbe ulteriormente la squadra di Juric. Per questo il Verona ha fatto sapere di essere disponibile a vagliare come data del recupero l’11 marzo ma solo se la partita con il Sassuolo venisse spostata alla domenica.


 
  • Nik

    il 27/02/2020 alle 11:15 “Secondo Me”
    alla fine la faranno a portechiuse