SERIE B

Balata: Proveremo
a finire il campionato

01/05/2020 12:25

Mauro Balata, presidente della Lega di Serie B, è intervenuto nel pomeriggio sulle frequenze di Radio Kiss Kiss e ha parlato di ripresa del campionato, di regole, di sostenibilità economica per il sistema calcio e per la Serie B: ‘Stiamo attraversando una crisi economica mai vista, dal dopoguerra in poi abbiamo chiesto l’attuazione di presidi per la messa in sicurezza e che si ispirano alla ratio che ha portato il Governo ad adottare le misure prese dal decreto del 18 marzo’ ha detto il presidente della Lega Serie B. ‘Queste misure, che aspettiamo che la Federazione accolga, servono come presidi fondamentali per far sì che la Serie B ma più in generale tutto il sistema calcio possa passare questo terribile momento’.

Terminare il campionato sul campo e fughe da parte di chi vuole essere promosso o non retrocesso? ‘C’è una regola fondamentale, nel calcio si vince e si perde sul campo, guaio ad abbandonare il merito sportivo. Finché ci sarà la possibilità di portare a termine il campionato, bisognerà provarci: eviteremo contenziosi schizofrenici. La nostra direzione è cercare ogni tipo di soluzione per garantire la regolarità dei campionati e il merito sportivo, nella massima sicurezza possibile dato che stiamo vivendo un’emergenza sanitaria devastante’.

Quali le difficoltà che sta attraversando la Serie B? ‘Abbiamo bisogno di aiuti anche di natura economica, affinché le nostre società possano mettere in atto i protocolli’.

Infine domanda sulle alternative ipotizzate in questi giorni: due promozioni tra A e B sono una proposta accettabile? ‘Rispondo più da giurista che da presidente di Lega, ci sono delle regole che non possono essere cambiate in corsa’.


 
  • Maxim

    il 01/05/2020 alle 13:43 “Mi Sta Venendo”
    in mente una cosa, chiamiamola provocatoria ancor prima che fattibile, visto che sto virus potrebbe andarsene come restare o peggiorare...mentre i Ceferin e i Gravina, più Lotito & C. restano sempre (uguali) C'è da finire i campionati, le coppe (nazionali e soprattutto estere), l europeo, iniziare le qualificazioni mondiali, i giochi olimpici.... Perché non portare a termine i campionati (da quando sarà fino massimo a ottobre o novembre....entro l anno, insomma) finire ogni tipo di coppa, poi fare gli europei e iniziare le qualificazioni mondiali, per finire coi giochi (pur se in dubbio pure per il 2021....avete capito, mondo calcio???). In pratica....cancelliamo il campionato 2020/21....l ho detto, è una provocazione, ma siccome forse non possiamo avere ovo, galina, kul caldo, botte piena e mojer imbriaga, i vecchi dicevano che è meglio completare un opera prima di iniziarne un altra.... E se l altra la si sposta, non sarà la fine del mondo (oddio, per le federazioni del calcio ogni minkiata è la fine del mondo, figuriamoci il covid!). OK ok, crocifiggetemi.... :)