LEGA PRO

Lega Pro, il messaggio
dei club per Rinaldi

11/05/2020 15:08

Andrea Rinaldi non ce l’ha fatta: il calciatore 19enne cresciuto nella Primavera dell’Atalanta e in questa stagione in forza al Legnano (serie D) è morto alle prime ore di oggi in ospedale, dove si trovava dopo essere stato colpito da un malore improvviso e aver perso conoscenza. La notizia è stata confermata dal sito ufficiale del Legnano Calcio.


Questo il messaggio di vicinanza alla famiglia del giocatore e del Legnano, da parte della Lega Pro:


"Sono giorni tristi e inspiegabili quando giovani vite si spezzano.

A nome della Lega Pro e dei suoi club manifestiamo il cordoglio per la scomparsa del giocatore Andrea Rinaldi e ci stringiamo al dolore della famiglia e del Legnano.


Il calciatore si era sentito male venerdì mentre si stava allenando nel giardino di casa sua a Cermenate, in provincia di Como. È stato trasportato all’ospedale di Varese dove è giunto privo di conoscenza e dove è stato immediatamente intubato nel reparto di rianimazione. La prima diagnosi parlava di un gravissimo aneurisma cerebrale. Andrea Rinaldi è stato mantenuto in vita durante tutto il fine settimana attaccato alle macchine: i medici avevano riscontrato una residua attività cerebrale. Alle prime ore dell’alba di lunedì, invece, il cuore del giovane atleta ha cessato di battere.


R.C


 
Nessun commento per questo articolo.