IL TECNICO DELL'ATALANTA

Gasperini sull'epidemia:
Sembravamo in guerra

21/05/2020 19:39

"Siamo tornati da Valencia felicissimi per l'impresa di Champions. Dopo 48 ore però ci è sembrato di stare in guerra. Non scorderò mai le sirene al centro di Bergamo. Sono stati momenti drammatici ed eravamo nell'incertezza più totale. Ci stavamo preparando a qualunque eventualità. A Valencia c'era un clima di festa, a Bergamo la situazione invece era già critica". Queste le dichiarazioni dell'allenatore dell'Atalanta, Gianpiero Gasperini al britannico The Guardian, parlando dell'epidemia di coronavirus nella città in cui allena. Prosegue il mister nerazzurro: "Se si tornerà a giocare dovremo districarci su due fronti: difendere il 4° posto in Serie A e disputare i Quarti di Champions. L'unica ricetta è essere uniti, in tutto e per tutto. Un po' come un branco di lupi affamati che si aiutano e si proteggono l'un l'altro".

A.F.


 
  • Stefano56

    il 22/05/2020 alle 11:24 “Il Maestro”
    del nostro grande Ivan! Gasp è il non plusultra maestro di calcio, maestro di vita. Grazie. Berghem mula mia