SCALIGERA A PALAZZO BARBIERI DAL SINDACO

Pedrollo: Serie A?
Siamo ad un punto morto

22/06/2020 18:45

"Verona in A? Siamo ad un punto morto. Tante belle idee ma poca sostanza. Sono ore decisive: entro martedì decidiamo in linea di massima: è più no che sì ad ora. Mancano i soldi: ne servono tanti e le cifre che vengono scritte sui giornali non sono quelle corrette". Così il presidente della Scaligera Basket, Gianluigi Pedrollo, interviene ai microfoni di Telenuovo dopo l'incontro a palazzo Barbieri con il sindaco Sboarina (GUARDA INTERVISTA).

L'imprenditore veronese fa capire che la Serie A per ora è ancora lontana: "Sognare non costa nulla, sogna anche il sindaco ma servono tanti soldi: la fideiussione in 5 giorni normalmente non si fa anche se io non ho difficoltà a procurarmela. Servono tanti "schei" per il progetto nella massima serie. Le municipalizzate? Io so quello che si dovrebbe fare, poi se non lo fanno non è mica colpa mia. Piano B per una Tezenis forte in A2? Con il Gruppo Calzedonia abbiamo già firmato l'accordo: per la squadra manca solo una bella guardia da 3 mila punti. I tifosi? Voglio mille abbonamenti ma costeranno il doppio con queste nuove regole che probabilmente consentiranno al massimo quel numero per entrare all'Agsm Forum".


 

Guarda anche:

  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • 3
  • Michele

    il 23/06/2020 alle 17:14 “Poli Ha Ragione; Ma....”
    Poli, premetto una cosa...ho visto e rivisto l’intervista di ieri mattina in municipio con Pedrollo e mi è venuta rabbia per come il paron l’ha trattata...se è questo un illuminato imprenditore che per anni fa la scenetta del povero che vuole schei dagli altri, allora siamo messi bene. Lei poi che e’ sempre astato razionale, obiettivo, disponibile nel suo lavoro di giornalista e’ stato tirato dentro alla farsa come se fossimo tutti dei bambini viziati che chiedono al papa’ la mancia....mah...ripeto: se Calzedonia ha gia’ confermato 15 giorni fa il suo oneroso impegno, se altri sono disposti a metterci soldini, perche’ non dirci chiaramente senza prenderci in giro con un piano triennale che doveva concludersi con la salita in A1 fin dal principio che i Pedrollo in A1 non ci volevano andare fin da subito? E se faremo la A2 pazienza ma con che scopo la fai? Non puoi dire che vuoi lottare per salire perché altrimenti saresti gia’ salito sul treno quest’anno. Accettiamo tutto: Pedrollo si metta il cuore in pace che igli ormai pochi fedelissimi spenderanno anche tre volte tanto per tifare i gialloblu’ ma altrettanto che non lo abbiamo mai visto ne lo vedremo mai come l’imprenditore illuminato che oltre alla scenette sui dindini da trovare fa scelte coraggiose e di cuore. Per i budget e vero..la mia fonte e’ la Gazzetta dello Sport di fine settembre quando ha fatto il racking e ha scritto il monte stipendi...vero che co sono le trasferte, l’iscrizione e l’apparato organizzativo ma sli forse tra milano, cantu’, varese, le due bolognesi, brescia, trento, venezia, trieste e treviso...forse con un paio d’orette di pulman se togli brindisi roma e sassari spendi meno della a2...comunque confermo quel che dice l’espertone Tal Pippo: abbiam bisogno di tornare a parlare al var sport della nostra passione e vivaadio che per amore della nostra squadra c’è ancora la liberta’ caro Pippo di scrivere e dire il proprio pensiero....il fantacalcio ed il fantabasket sono una realta’ e per fortuna che esistono. Speriamo ragazzi...speriamo che sia tutto un bluf dei Pesrollo perche’ se no al Forum (che due anni fa era pieno come non mai per le sfide di a2) se no a vedere Montichiari o San Severo senza ambizioni di A1 trovar 1000 irriducibili sara’ gran difficile...anca a gratis mio insigne gran proprietario che mi hai illuso che ci fosse seriamente un progetto triennale serio, quando invece non ci capisci un tubo (per stare in argomento di cio’ che vendi) e rischi di far un altro buco nell’acqua. Molto meglio Pedrollo jr che ha passione e che ragiona con una mano al portafoglio ma con l’altra sul cuore! Largo ai giovani
     
  • Pippo

    il 23/06/2020 alle 16:18 “Esperti”
    Mariobasket, adesso che abbiamo deposto il camice da virologo siamo diventati tutti esperti di budget di squadre di basket. Se i fondi si troveranno, tutti general manager per costruire la nuova squadra. Intanto per completare il pacchetto degli italiani io vedrei bene il Gallo. Fra l'altro mio cuggino ha letto da qualche parte che il suo sogno sarebbe giocare assieme al suo amico Poletti. E poi Akentimopoppopompo (non so bene come si scrive) mi piacerebbe averlo come centro. Inoltre è greco, quindi comunitario. Con LeBron ala e Kemba play secondo te potremo salvarci?
     
  • Mariobasket

    il 23/06/2020 alle 15:38 “I Costi Della Serie A”
    Michele sarebbe opportuno citare le fonti. Che Brescia o Trento abbiamo speso 2 milioni per la serie A non sta né in cielo né in terra...forse (e ripeto forse) di monte stipendi, ma una società sta in piedi anche con tutto il resto: trasferte, costi federali, amministrazione. Il budget si costruisce con tutte quelle voci
     
  • Carlo Martinelli

    il 23/06/2020 alle 11:59 “Si”
    è l'impressione che ho anch'io, e poi vorrei vedere le ripartizioni degli sponsor, quanti "schei" mettono insomma, ho provato a cercarlo su internet ma non li ho trovati, anche solo per vedere se mi sono incazzato per niente o avevo ragione, qualcuno sa su che sito andare?
     
  • Torio

    il 23/06/2020 alle 11:24 “Famoso Piano Triennale, Covid... E Proposta Della Lega ”
    Aspettate n'attimo, per ragionare un poco dobbiamo mettere delle ipotesi fisse: 1) che il piano triennale per salire fosse da sempre in realtà condizionato da un congruo aumento degli sponsor e dal fatto che saremmo riusciti a salire sul campo, cose non affatto scontate, 2) che la crisi covid abbia scombussolato i piani di tutto il basket, vedasi ldifficoltà e rinunce di tante squadre anche di A1. Ok quindi, nulla di nuovo, resta il fatto che: 1) anche senza il covid, il famoso piano triennale per la A anche quest'anno sarebbe stato coperto da incertezza e vincere i PO onestamente sarebbe stato molto arduo, 2) le spese per fare sia la A1 che la A2 sono certamente diminuite anche in conseguenza del probabile calo degli spettatori causa regole covid,. A me sembra: 1) che per fare la A1 servano non tutti sti gran soldi, come emerge da questo forum, 2) soprattutto che LA SCALIGERA HA ACCETTATO di considerare la proposta della lega, mica ci hanno obbligato. La città e gli sponsor son sempre piu o meno quelli, cosa pensava Pedrollo, che in una settimana potesse trovare milioni a palate in questo periodo??! Fosse vero che rientra Vicenzi, lo dovrebbe accogliere a braccia aperte porca miseria! E pure Banco BPM se desse almeno qualcosa in piu, a me è chiaro che avrebbe dovuto aspettarsi di metterci di tasca sua la maggior parte delle nuove spese, altrimenti doveva dire NO GRAZIE facciamo una bella A2 di nuovo e tra un anno vediamo budget e spese varie post covid. Mi sembra che Pedrollo abbia voluto fare piu che altro lo sborone questa volta, ma spero di sbagliarmi.
     
  • Carlo Martinelli

    il 23/06/2020 alle 08:31 “Te Se Tutto Ti”
    spero abbiate ragione, che quello non fosse un velato insulto ecc, ma, ripeto, mi spiace, nell'intervista mi ha fatto veramente una brutta impressione, spero di sbagliarmi, nel caso mi spiace.
     
  • So Tuto Mi

    il 23/06/2020 alle 01:01 “Non Capisco Proprio I Commenti”
    ...i vostri commenti sarebbero tutti (o quasi) validi se la prossima fosse una stagione normale... Ma avete un briciolo di idea delle conseguenze economiche del lockdown covid? La crisi nera economica deve ancora iniziare, partirà da settembre/ottobre in poi. Secondo voi il gruppo Calzedonia-Tezenis ne è esente? Calo di commesse, produzione, vendite, clienti nei negozi (chiusi 3 mesi) etc etc. Secondo voi venderanno lo stesso numero di costumi dello scorso anno? Ma dove vivete? E si dovrebbero preoccupare di cacciare il grando per fare la A e non di preservarlo per la propria azienda? E la Scaligera? Incassi, abbonamenti, capienza ridotta etc. È come se aveste 1500 euro sul cc e andaste a comprare l’ultimo iphone sicuri che tanto il mese prossimo arriva un altro stipendio... ma lo capite che se ci fosse un nuovo lockdown e avete buttato 1000 euro per l’iphone poi vi sparate sui maroni perché non ne avete più per comprarvi da mangiare. Fare la A adesso potrebbe voler dire sparire il prossimo anno. È da pazzi. Saluti
     
  • Andrea Rettondini

    il 23/06/2020 alle 00:51 “E' Tutta Una Flasa”
    Secondo me nel video dice solo balle x poi dare la notiziona che andremo in A1, e' inutile allora che l'anno scorso si incazzo' perche' avevamo perso ai play off per poi non iscriversi in A1, aspettiamo la bomba in settimana
     
  • Pippo

    il 23/06/2020 alle 00:19 “Piazzetta”
    Ma cosa ha capito Carlo Martinelli? Crede che piazzetta siano i tifosi? Mario parlava di eventuali sponsor "sulla piazza", con piazzetta Pedrollo ha fatto intendere che sono molto pochi. Non mi sembra un concetto difficile da capire. Comunque in generale non si può dire "avrebbe rinunciato alla A1 in caso di promozione sul campo?": intanto ci sarebbe stato molto più tempo per programmare il budget, ma soprattutto bisogna fare i conti con le incertezze riguardanti la capienza nei palasport. Quanti spettatori potranno entrare? In termini economici quanto ti costa dover rinunciare a 3.500/4.000 spettatori a gara? E ci saranno ancora tante famiglie disposte a farsi l'abbonamento? Quanti spettatori verranno da Bologna, Trento, Brescia...? Di sicuro gireranno moooolti meno soldi anche fra gli spettatori, quindi mi sembra giusto farsi qualche domanda prima di accettare la proposta della lega.
     
  • Carlo Martinelli

    il 22/06/2020 alle 22:26 “Ciccio2”
    mi pare altrettanto "non corretto" prodigarsi per anni con un progetto triennale (che per inciso scade quest'anno) per portare la squadra in A1 e poi lamentarsi che non che schei, ripeto, se avessimo vinto il campionato quest'anno cosa sarebbe successo? "scusa LBA non ghe schei fate salire al posto nostro quella squadra che abbiamo appena battuto alla finale playoff" dai sembra una barzelletta. e poi quelle insinuazioni sulla "piazzetta" e il "VOGLIO 1000 abbonamenti al doppio del prezzo" non le ho veramente mandate giù, pedrollo mi ha dato veramente una brutta, bruttissima impressione in quell'intervista, in più il sottinteso che ci leggo io è: "non voglio andare in A1 perché non voglio spendere più soldi di così e sto bene in A2", potrà anche non essere la realtà per carità, ma quella è l'impressione che mi ha trasmesso.