CHIEVO VERONA

Cesar: Grande gara,
I ragazzi sono motivati

30/06/2020 09:47

Queste le parole di Cesar Vicinio, collaboratore tecnico di Alfredo Aglietti, dopo la vittoria per 2-0 al Bentegodi contro il Frosinone:

“Abbiamo fatto una grande gara, perché non era facile giocare tre giorni dopo aver perso una partita nonostante una buonissima prestazione. Purtroppo, tutti hanno visto come l’abbiamo persa. Dal punto di vista della classifica è stata una vittoria importantissima, così come sul piano del morale. Era importante dopo due ottime prestazioni dare continuità su questo piano, ma anche arrivare ai tre punti. Siamo contentissimi: il mister era soddisfatto dell’interpretazione dei ragazzi”.


"L’avevamo preparata così la partita, provando ad imporre il nostro gioco dall'inizio. Venerdì le scalate e le uscite in avanti erano un po’ diverse anche per via della qualità nel palleggio dello Spezia. Studiamo sempre gli avversari e abbiamo visto che il Frosinone, nel palleggio, non aveva tanta qualità. Potevamo quindi alzare di più il pressing e così abbiamo fatto. Siamo riusciti a creare parecchi uomo contro uomo e i ragazzi sono stati molto bravi a leggere le situazioni. La partita è dinamica e magari certe cose possono cambiare, ma sono stati eccellenti in tante letture.

Siamo molto contenti dei ragazzi, che si mettono a disposizione e sono sempre pronti a seguire quello che chiede il mister. Sono ragazzi aperti al dialogo e non siamo pronti ad ascoltare. L’aspetto fisico è stato importante in questa ripresa e lo sarà ancora di più nelle prossime giornate, perché giochiamo partite ravvicinate con un gran caldo e dopo tre mesi in cui siamo stati fermi. Da questo punto di vista, stiamo abbastanza bene.

Da quando abbiamo ripreso, ma anche prima, i ragazzi stanno facendo delle buonissime prestazioni. Da ex centrale non mi piace fare troppi complimenti, sennò i ragazzi si montano la testa. Il nostro è un ruolo in cui serve grande concentrazione, soprattutto quando abbiamo palla noi in avanti. Se quando perdiamo palla siamo messi male, gli avversari ci possono beccare. Dal punto di vista dell’attenzione e dell’equilibrio, stiamo facendo molto bene e dobbiamo continuare così".

"Abbiamo giovani molto interessanti e di prospettiva. Sicuramente faranno una grandissima carriera: non è sempre facile approcciare certe partite, ma fa parte della loro crescita. Vignato ha tanta qualità e non lo scopro certo io. Può incidere ancora di più, ma ci sta dando una grossa mano e sono convinto che anche altri giovani saranno altrettanto importanti per arrivare al nostro obiettivo.

Venerdì contro l'Entella dovremo provare a replicare queste ultime prestazioni. Conosco bene l’ambiente, il campo e ogni posto dello stadio. Sarà un’altra gara complicata: giocheremo su un campo sintetico, dove cambia tanto anche il possesso palla. Ci dobbiamo adattare e superare anche questo ostacolo. Abbiamo già visto che l’Entella è una squadra di qualità, approfondiremo e prepareremo anche questa partita”.


 
Nessun commento per questo articolo.