CHIEVO VERONA

Segre: Siamo felicissimi,
tre punti d’oro per noi

27/07/2020 22:50
Vittoria fondamentale per il Chievo di Aglietti, prima squadra del campionato a violare il campo della capolista Benevento. A fine gara, il centrocampista Jacopo Segre, tra i migliori nella formazione di Aglietti, ha parlato ai microfoni di Dazn.

Jacopo, un gol per tre punti e un successo di importanza fondamentale.
“Siamo felicissimi, perché sono tre punti importantissimi contro un avversario tosto come dimostra la loro vittoria del campionato. Ci stiamo facendo il mazzo e siamo molto contenti perché, come dice la classifica, questi tre punti ci servono come il pane”.

Il Benevento non aveva mai perso in casa: dal punto di vista psicologico, per voi quanto è importante una vittoria in questo stadio e contro questa squadra?

“Ci fa pensare che siamo una squadra attrezzatissima per fare tanto. Non so a che punto arriveremo, ma speriamo di finire bene il campionato. Una vittoria che stasera ci godiamo, ma da domani subito in campo perché tra quattro giorni giochiamo contro il Pescara che avrà bisogno di punti. Noi ci dovremo far trovare pronti, perché siamo consapevoli di essere una squadra compatta e unita fino alla fine”.

Oggi hai occupato più zone del campo: c’è anche la tua firma su questa vittoria.

“Cerco sempre di dare il mio contributo, come ho fatto dal primo giorno che gioco in questa società meravigliosa. Darò tutto fino all’ultimo minuto dell’ultima partita e finché non avrò i crampi. Dobbiamo continuare così, compatti e uniti, perché l’obiettivo è vicino”.

Quest’anno avete fatto tanti punti con le squadre che vi stavano sopra e pochi con quelle sotto: avete un po’ di rammarico per questo?

“Sicuramente abbiamo perso punti contro squadre di bassa classifica ed è stato un problema quest’anno. Però ci siamo fatti trovare pronti con le grandi squadre, non ci siamo mai demoralizzati e non abbiamo mai abbassato la testa. Il nostro spirito di allenarci sempre a mille ci è servito in campo, anche grazie all’allenatore che ci fa eseguire al meglio ogni tattica. Come dicevo prima, avanti così e tutti uniti”.

Un avvertimento anche per la partita col Pescara.

“Sì, dobbiamo stare con le antenne alzate: sarà una partita difficile contro una squadra che lotta per la salvezza. Dobbiamo farci trovare pronti e con il coltello tra i denti, perché sarà l’ultima partita utile per andare ai playoff”.


 
Nessun commento per questo articolo.