NON SI POSSONO STAMPARE I BIGLIETTI

Verona-Roma, tempi
stretti: solo 100 inviti

19/09/2020 14:35

Nessuna apertura dello stadio Bentegodi, questa sera, per la prima di campionato tra l'Hellas e la Roma, ma solo ingressi "a invito" a persone legate per "un motivo professionale alla società". Lo hanno confermato fonti ufficiali dell'Hellas Verona a tggialloblu.it. La motivazione sta nei tempi troppo stretti, rispetto all'ordinanza regionale emessa stamani da Zaia, per organizzare un'eventuale vendita di biglietti.

Per motivi tecnici, legati alle certificazioni SIAE, non si potranno quindi produrre biglietti in poche ore. Allo stadio, stima la società, ci saranno un centinaio di persone, su invito, che potranno entrare con un pass, solamente perché legate al club (allenatori/preparatori del Settore giovanile, giocatori del vivaio, dirigenti di aziende che sponsorizzano la società). Sempre a causa dei tempi brevissimi non si possono produrre "inviti" per persone non legate professionalmente al club.

Si ricorda inoltre che l'ordinanza parla di mille persone ma in realtà siccome 450 persone (tra i quali i giocatori) come da protocollo sono all'interno della struttura per una partita di Serie A, i biglietti disponibili per le prossime partite dovrebbero essere "solamente" 550. Ma informazioni dettagliate si avranno all'inizio della prossima settimana (c'è Verona-Udinese domenica al Bentegodi).

Se il Governatore Zaia avesse emanato l'ordinanza venerdì (come ha fatto il Governatore dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini) probabilmente ci sarebbero stati i tempi tecnici per far entrare 550 tifosi, con un normale biglietto, questa sera.


 
  • Amarone

    il 19/09/2020 alle 15:12 “Buffonata...”
    elettorale. E questi 550 come andrebbero selezionati? Chi arriva prima? Legge della giungla, entrano i più forti? Entra chi grida meglio "simmia"? Siamo alla frutta. e cmq, redazione...che fate, i polemici con Zaia? Che è successo? Ha dato l'esclusiva a Telearena?