VIRTUS VERONA

Fresco: L’Arezzo è forte,
Cerci? È un campione

10/10/2020 15:36
Prima "vera" trasferta stagionale per la Virtus Verona, in viaggio alla volta di Arezzo. Partenza anticipata dalle parole del presidente allenatore Luigi Fresco che sulla partita di domani (ore 17.30) ha detto:

"Affrontiamo una delle novità di questo girone. L'Arezzo è una squadra con individualità importanti, penso a Cutolo. Cerci? Giocatore che non ha bisogno di presentazioni, è un campione. Nomi così fanno bene all'intero movimento della serie C, aiuta a far crescere la qualità in campo ma anche l'attenzione fuori".

Sul momento che vive la Virtus, reduce da tre pareggi consecutivi? "In queste partite ci è mancato solo il gol, il guizzo risolutore. Non è una questione di attaccanti, dev'essere tutta la squadra a creare occasioni. E' pur vero che qualcosa di troppo, sotto porta, abbiamo sbagliato".

Convocati e relativa formazione: "Manfrin dalla prossima settimana tornerà in gruppo in pianta stabile, restano ai box Manconi, anche lui sulla via del recupero, e De Marchi. Avevamo cambiato qualcosa dall'inizio già mercoledì, faremo altrettanto ad Arezzo. Ottobre e novembre saranno mesi intensi, con tanti turni infrasettimanale, servirà dosare bene le forze ricorrendo, all'occorrenza, a tutti gli effetti".

Chiusura dedicata ai giovani: "Indipendentemente dalla carta d'identità, chi gioca è perchè è nelle condizioni di farlo. I giovani vanno incoraggiati, messi nelle condizioni migliori per fare un loro percorso. Averli in rosa per poi non farli giocare non avrebbe alcun senso, questo vale per la Virtus come per ogni altra squadra".
 
Nessun commento per questo articolo.