INTERVISTA ALLA GAZZETTA

Setti: Sogno il centro
sportivo prossimo anno

16/10/2020 08:45
“Il nostro obiettivo resta quello di mantenere la Serie A. Restare a questo livello consente a qualunque club di creare un lavoro di continuità e di programmazione. I punti raccolti all’inizio aiutano per il morale e alla fine potranno servire perché non dobbiamo dimenticare che questo torneo rischia di restare anomalo come la seconda parte dello scorso. Tra contagiati e infortuni dovuti a un periodo di sosta e riposo ridottissimo fra una stagione e l’altra ci saranno difficoltà per tutti. Dobbiamo continuare a pensare di essere una neopromossa dalla serie B. Lavoriamo coesi come abbiamo fatto e continueremo sulla retta via, che è anche quella di non creare aspettative sproporzionate. È cambiata la squadra, in pratica, ma non la testa di chi la gestisce” Così Maurizio Setti ha parlato a La Gazzetta dello Sport.

Il presidente del Verona ha continuato: “Bisognerà però avere pazienza: i giocatori nuovi sono tanti, molti di loro sono arrivati negli ultimi giorni di mercato ed il mister ha potuto iniziare a plasmare la squadra solo a campionato già iniziato. Ci vorrà lo spirito propenso al sacrificio della scorsa stagione. Chi è rimasto lo trasmetterà a chi è arrivato da poco. Ci piace giocare con i giovani, perché risponde ad una politica societaria ma anche perché abbiamo un allenatore molto bravo a valorizzarli. Abbiamo però voluto inserire nella rosa anche i giocatori esperti e affidabili per la categoria. Il sogno è sempre quello di poter dare all’Hellas un centro sportivo. Per questo punto a posare la prima pietra nel corso del nuovo anno”.

“Vorrei che la gente capisse che il calcio è un’industria. Non prendete come modello giocatori che guadagnano milioni di euro all’anno. Prendete come modello i dipendenti che percepiscono stipendi normali, come succede in tutte le aziende. Il rischio della cassa integrazione per queste figure è concreto e si rischierebbe il default. E lo dico rivolgendomi ai giocatori e procuratori con i tanto credono di vivere in un limbo e lo dico anche al Governo perché ho l’impressione che il calcio venga visto come hobby” ha concluso Setti.

 
  • Pagine:
  • 1
  • 2
  • Hydro

    il 18/10/2020 alle 03:53 “Se”
    scoltame, ma sa costalo un centro sportivo? se te vien a isola te lo porti via con 2 mesi de stipendio de kalinich ala. mapei el ga messo 3 anni par lo stadio, ti par un campetto e du spogliatoi le 8 anni che te la meni.
     
  • Massimo R.

    il 16/10/2020 alle 22:17 “Mah”
    Tanti discorsi che sembrano buttati lì alla casso. Figuro ambiguo
     
  • Bastian

    il 16/10/2020 alle 19:16 “Boh”
    "Dobbiamo continuare a pensare di essere una neopromossa dalla serie B".....maaaaa per sempre?..no giusto par saver...ambizioni ghe n'è? ahahaha
     
  • Riccardo

    il 16/10/2020 alle 16:24 “Scolta”
    zitto tu
     
  • Hellasforever

    il 16/10/2020 alle 14:29 “"ahahahahahah..."”
    Mi sogno e spero sempre che sia la prima pietra della tua PARTENZA,,,,RAUS....VATTENE....VIA....LOS.... Che si vinca o che si perda...tonypomata schiavo...settorellobuffone...m.erda... Oto n'are....
     
  • Papo

    il 16/10/2020 alle 13:53 “E”
    e zo birre e piere!
     
  • Papo

    il 16/10/2020 alle 13:50 “Ma”
    qualche giornalista prima della partita con l'Udinese ( Tavellin) diceva che ormai è inutile girarci attorno che Setti ha quasi comperato il payanini center per farne il nuovo centro sportivo e adesso se parla di pose di prima pietra.... ultimamente il giornalista di Telearena le spara proprio grosse
     
  • Max Willa

    il 16/10/2020 alle 13:44 “Come La Juve”
    le come la Juve con la champion "la vinceremo l'anno prossimo " miserie
     
  • Marcohvr

    il 16/10/2020 alle 13:20 “Perché Leggo E La Parola Che Mi Viene è Buffone?”
    Alcune persone sognano cose importanti come il Centro Sportivo, altre stanno sveglie e le fanno (Commisso). Dormi Setti, dormi, che la mamma ha fatto i gnocchi.
     
  • Caramhellas4

    il 16/10/2020 alle 11:48 “Ahahahahahah”
    Noi lo sogniamo da nove lunghi anni....