SFIDA AL BENTEGODI

Genoa torna in campo
senza 7 positivi

18/10/2020 09:05

Nonostante una situazione difficile prosegue il lavoro in casa Genoa per preparare la ripresa del campionato che vedrà i rossoblù impegnati lunedì sera a Verona nel posticipo contro l'Hellas di Ivan Juric. Dopo il ritorno alla negatività di molti dei giocatori contagiati, oggi non vi sono al momento novità sugli elementi ancora indisponibili in quanto positivi.

Il tecnico Maran deve così fare i conti con il focolaio esploso ai primi del mese che lo ha privato per molto tempo di ben 17 giocatori, ora scesi a 7, e gli ha impedito di guidare sedute di allenamento la prima settimana della sosta. Tra il primo caso di contagio, quello di Perin ed ora sono quasi venti giorni che Maran ed il Genoa non sostengono una seduta "normale". Un problema in più per la squadra che dopo aver rinviato la gara con il Torino ora andrà a sfidare il Verona dovendo fare a meno comunque di sette giocatori: Cassata, Lerager, Zappacosta, Destro, Brlek, Criscito e Males, oltre a Sturaro non ancora al meglio dopo l'infortunio muscolare subito a metà luglio. E anche i dieci giocatori negativizzati - Perin, Marchetti, Radovanovic, Biraschi, Melegoni, Behrami, Zajc e Schone, Pjaca e Pellegrini -, sono comunque reduci da due settimane di isolamento casalingo e dunque impossibilitati ad allenarsi regolarmente. Senza contare che molti dei giocatori disponibili per lunedì sono elementi arrivati negli ultimi giorni di mercato senza che mai potessero allenarsi con il gruppo squadra al completo.

Oggi rifinitura e partenza per Verona con il tecnico che comunicherà la lista dei convocati anche tenendo conto delle condizioni atletiche dei giocatori tornati da poco negativi. Proprio in base a queste scelte il tecnico deciderà chi schierare dal primo minuto con Eldor Shomurodov, l'atteso attaccante uzbeko proveniente dai russi del Rostov, candidato per una maglia da titolare assieme a Goran Pandev.


 
Nessun commento per questo articolo.