LEGA PRO - GIRONE B

Virtus, sfida con la
sorpresa Matelica

29/10/2020 11:24

La Virtus Verona di mister Luigi Fresco, dopo il buon punto strappato nel finale al Nereo Rocco contro la Triestina (1-1 con goal di Zecchinato all'81'), i rossoblù torneranno a giocare al Gavagnin-Nocini per affrontare la sopresa assoluta di questo campionato, ovvero la neo promossa Matelica. La gara è in programma domenica 1 novembre (ore 15.00) e valida per l'8a giornata del Girone B di Lega Pro.


La Virtus Verona, dopo cinque pareggi, una sconfitta (2-0 a Ravenna - 6a gg) e una vittoria (0-3 ad Arezzo - 4a gg), cerca ancora il primo successo casalingo al Gavagnin-Nocini e questa potrebbe essere una ghiotta occasione.

I rossoblù fino ad ora hanno dimostrato una discreta solidità difensiva (5 goal subiti), ma ancora qualche difficoltà in fase realizzativa. Il goal di Zecchinato certifica che li davanti qualcosa in più si deve fare, con Danti e Arma che dovranno veramente iniziare a caricarsi la Virtus sul groppone.


Il Matelica di mister Colavitto, dopo un inizio di stagione sorprendente, con tre vittorie ed un pareggio nelle prime 5 giornate, ha subito una battuta d'arresto negli ultimi due turni: sconfitta per 5-2 alla 6a giornata in casa del Mantova di Maurizio Setti e 2-2 nell'ultimo turno nella sfida casalinga contro l'Arezzo. Le tre vittorie del Matelica, sono arrivate però contro formazioni del calibro di Triestina, FeralpiSalò e Modena, non proprie le ultime arrivate.


La Virtus dovrà a tutti i costi provare a sfruttare il fattore campo, visto che gli ospiti arrivano da due sconfitte consecutive in trasferta contro Vis Pesaro e, come citato prima, il Mantova.

Sarà già uno dei primi scontri diretti importanti per la corsa la salvezza della Virtus, visto che i rossoblù occupano ora la 14a posizione a quota 8 punti, mentre il Matelica è 11° a 11 punti.

Un eventuale scivolone con il Matelica, farebbe già scattare un piccolo allarme in casa rossoblù, in quanto si potrebbe ritrovare già in zona Play-Out.


Per quanto rigurda i recuperi, Danti dovrebbe essere ormai quasi al pieno della condizione, mentre è ancora in dubbio il rientro di Bentivoglio. Manfrin migliora la condizione giorno dopo giorno, mentre in fase offensiva Zarpellon e Marcandella stanno diventando, partita dopo partita, sempre più importanti nelle gerarchie di Luigi Fresco.


R.C


 
Nessun commento per questo articolo.