CHIEVO-COSENZA

Aglietti: La squadra sta
bene, daremo il massimo

30/10/2020 16:22
Queste le dichiarazioni del mister gialloblù, Alfredo Aglietti, in vista della sfida del Bentegodi contro il Cosenza: "Durante questa settimana abbiamo lavorato bene e in serenità. Abbiamo spinto al massimo sulle ali dell'entusiasmo dopo le tre vittorie di fila ma non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Noi dobbiamo mantenere l'atteggiamento di queste ultime uscite contro tutte la squadre, avendo rispetto di tutti gli avversari allo stesso modo. Noi abbiamo delle buone qualità, ma non possiamo abbassare l'asticella dell'attenzione perchè in Serie B puoi ritrovarti dalle stelle alle stalle in brevissimo tempo. Contro il Cosenza troveremo sicuramente delle difficoltà, è una squadra in salute che è imbattuta da più di dieci partite considerando anche lo scorso campionato".

"Quello che abbiamo fatto fino ad ora non va vanificato ma questo dipenderà da noi. Il Cosenza è una squadra abituata a non mollare mai, fino all'ultimo minuto. Sono una formazione con qualità, che gioca insieme da diverso tempo e che quindi ha un'impronta di gioco ben definita e collaudata. Se ha ottenuto una striscia positiva di risultati in questo modo un motivo ci sarà.
Obi ha avuto un piccolo problema fisico ieri ma l'ho convocato lo stesso e valuteremo se schierarlo o meno. Viviani non ci sarà perchè squalificato mentre spero di recuperare al più presto sia Bertagnoli che Di Noia. Tornerà a disposizione Giaccherini dopo tanto tempo e sono felice per lui perchè solo la sua presenza per noi è fondamentale. Margiotta sarà un'arma in più in attacco, ma è l'ultimo arrivato e dovrà recuperare un po' di condizione fisica. Lui però vede bene la porta, ha buone qualità e sono fiducioso che ci sarà molto utile durante l'anno".

"Il nostro obbiettivo ora è migliorare e dare sul campo tutto quello che abbiamo. Non dobbiamo stare qui a contare quante vittorie abbiamo fatto o pensare alle statische, ma solamente c'è da scendere in campo e dimostrare quello che sappiamo fare. Il campionato di Serie B è lunghissimo e molto difficile, siamo partiti bene ma dobbiamo pensare gara dopo gara".

R.C

 
Nessun commento per questo articolo.