CHIEVO VERONA

Chievo, a Pordenone
per proseguire la corsa

05/11/2020 11:35
Il Chievo Verona di mister Alfredo Aglietti, tornerà in campo sabato 7 novembre (ore 14.00), per affrontare allo stadio Guido Teghil (Lignano Sabbiadoro), il Pordenone di coach Attilio Tesser. La gara sarà valida per la 7a giornata di Serie BKT.

I gialloblù arrivano a questa sfida con il morale altissimo. Non potrebbe essere il contrario dopo quattro vittorie di fila e un’affinità di gioco che migliora gara dopo gara. Aglietti con il 4-3-3, sembra finalmente aver trovavo la chiave giusta per far esprimere al meglio le qualità del suo gruppo in fase offensiva, completata da una difesa che , ad oggi, risulta essere la terza migliore del torneo con 3 goal subiti.
Dopo due gare sotto tono in avvio di stagione con Pescara (1-1) e Salernitana (1-2), il Chievo si è sbarazzato, una dopo l’altra, di Reggiana (0-1) e Monza (1-2) in trasferta e di Brescia (1-0) e Cosenza (2-0) al Bentegodi. I gialloblù hanno quindi raccolto il massimo, 12 punti in 4 giornate che li hanno proiettati al 2^ posto in classifica a quota 13 punti, a pari merito con l’Empoli capolista.

Il Pordenone invece , ha iniziato con il freno a mano tirato questo nuovo campionato di B, dopo l’ottima cavalcata fino ai Play-Off della scorsa stagione. I nero-verdi di Tesser, hanno ottenuto la prima vittoria stagionale proprio nell’ultimo turno in casa dell’Ascoli (0-1). Il goal di Schiavone al 39’ regala quindi tre punti d’oro al Pordenone che si porta a metà classifica , al 10^ posto a quota 7 punti.
Nei cinque turni precedenti, i ramarri avevano raccolto solamente quattro pareggi e una sconfitta, maturata alla 4a giornata in casa del Cittadella (2-0).

La differenza di valori dovrebbe comunque notarsi tra le due formazioni, con il Chievo che avrà dunque un’altra chance per portarsi a casa l’intera posta in palio e provare a raggiungere la vetta solitaria della classifica, sperando in un passo falso di Empoli e Frosinone, impegnati rispettivamente con Reggina e Monza. Aglietti dovrà, molto probabilmente, rinunciare ancora ad Obi. Al suo posto pronti Zuelli o Vivani in cabina di regia. Davanti dovrebbero esserci pochi dubbi con il tridente formato Fabbro, Djordjevic e Ciciretti in campo dall’inizio. Attenzione però a Giaccherini , tornato quasi completamente a disposizione e pronto magari a dare il suo contributo a gara in corso.

R.C
 
  • Pepe

    il 06/11/2020 alle 10:14 “Lignano”
    da quest'anno il Pordenone gioca le partite casalinghe a Lignano Sabbiadoro nello Stadio Guido Teghil