CHIEVO VERONA

Aglietti: Spero in una
chance in A col Chievo

10/11/2020 10:37

Queste le parole del mister del Chievo Verona, Alfredo Aglietti, intervenuto ieri sera durante la trasmissione "Supermercato" in onda su Telenuovo (canale 11 DTV):


"Con il Chievo e con i miei ragazzi stiamo cercando di fare qualcosa di nuovo dal punto di vista tattico e fino ad ora ci stiamo riuscendo abbastanza bene. In parole povere noi utilizziamo un 4-4-2 che in fase di possesso palla si trasforma in un modulo più offensivo che coinvolge comunque non sono gli attaccanti ma tutta la squadra. Quando sono arrivato qui al Chievo ho utilizzato fin dai i primi giorni il 4-3-3, ma prima dell'inizio della nuova stagione ho detto ai ragazzi che avremmo cambiato modo di giocare e fino ad ora lo stiamo facendo abbastanza bene e i risultati ci danno ragione, ma soprattutto fiducia.

La Serie B è un campionato molto lungo e difficile e per questo dobbiamo rimanere sempre concentrati. In questo avvio di stagione, tante squadre forti sono partite un po' a rilento come il Brescia, il Lecce, il Monza e la Spal. Si sa che in Serie B ci possono essere delle sorprese e spero che quest'anno una di queste possiamo essere proprio noi. Il gruppo in ogni caso è molto unito, i ragazzi si allenano sempre al massimo cercando di fare al meglio quello che io chiedo a loro durante la settimana e spero solo che possiamo andare avanti così.

Dobbiamo ancora lavorare tanto e migliorare sotto l'aspetto realizzativo e non parlo solo degli attaccanti. Anche sabato con il Pordenone abbiamo avuto più di una chance da situazioni di palla inattiva e dobbiamo essere più cinici se vogliamo vincere più gare possibili. Nel finale ho inserito anche Giaccherini che non vedeva il campo da tempo e per lui sicuramente è una dose di fiducia importante. Per noi è un giocatore fondamentale vista l'esperienza che ha e mi auguro che ci possa dare il suo contributo in campo dopo la sosta in modo più continuativo.

L'unico mio rimpianto fino ad ora è quello di non aver ancora avuto un'occasione di allenare in Serie A. Ho fatto tanti anni in Serie B, facendo campionati importanti. Tanti allenatori, anche più giovani, hanno avuto la possibilità di avere una panchina in A a volte senza aver avuto esperienze in precedenza. Mi auguro di poterla avere con il Chievo il prossimo anno, nel caso in cui dovessimo riuscire a centrare l'obbiettivo promozione".


R.C


 
Nessun commento per questo articolo.