NBV VERONA

Verona torna a vincere,
Vibo k.o 3-1 al Forum

28/12/2020 21:23
Il 2020 si chiude con i fuochi d’artificio, e con una grande vittoria di NBV Verona. Nella tostissima sfida contro la Tonno Callipo, vince lo spirito di squadra, l’organizzazione, la voglia di rivalsa. E i gialloblù portano a casa punti importanti e un’iniezione di fiducia.

1^ set: NBV Verona in campo con Spirito–Jensens, Caneschi-Aguenier e Kaziyski Jaeschke. Cominciano bene i gialloblù, che dopo un lungo scambio si aggiudicano il 3-1 e, col turno di capitan Kaziyski in battuta, prova a prendere subito un vantaggio. Vibo però recupera e la sfida si equilibra subito, punto su punto. Mani-out di Jensen per il 14-16, e poi Kaziyski di mestiere per il 17-19. La distanza rimane cortissima, Verona pareggia, Vibo però trova due ace con Rossard nel momento più delicato, sul 20-24.

2^ set: L’ace di Caneschi riapre le ostilità, e la partenza è infuocata per NBV Verona, con Jaeschke che scava corridoi impossibili e un 6-3 su cui costruire. Il pallonetto di Jaeschke sul 15-12 è una bella fotografia di un set condotto con caparbietà dai gialloblù, bravi a sbagliare poco. Pipe di Jensen per il 20-17, e set point deciso dall’errore di Rossard.

3^ set: Kaziyski torna a schierarsi opposto e Verona prende nuovamente il volo nel terzo set. Una gran giocata di Jaeschke per il 9-5, anche Jensen martella forte, la NBV si fa travolgente. Superata la doppia cifra di vantaggio sul 19-7, non c’è più niente da fare per Vibo, e nel finale Peslac e Magalini trovano spazio per fare bene.

4^ set: Stavolta tocca a un Rossard indiavolato cominciare il parziale in favore di Vibo, con due ace. Il recupero di Verona, però, è rapidissimo, Jaeschke c’è per il 5-6, e poi ecco il sorpasso, sull’11-10, con l’ace di Kaziyski. Il set è combattutissimo, il turno di battuta di Jensen è esaltante e sul 23-18, il match point passa dall’esperienza di Kaziyski, mvp di serata.

Federico Bonami: “Siamo contentissimi, venivamo da un periodo difficile con le ultime due sconfitte e questa vittoria ci serviva per ritrovare fiducia in noi stessa, mancata contro Perugia e Modena. Se riusciamo a esprimerci, possiamo battere anche le grandi, e questa vittoria ci fa recuperare morale e lavorare in palestra con serenità. Ora qualche giorno per recuperare le energie, e dopo un capodanno al lavoro per rimanere concentrati, il 3 gennaio cercheremo di continuare la striscia e andare avanti, l’obiettivo è arrivare alla fine del campionato con dei risultati che devono rispecchiare il duro lavoro che facciamo ogni giorno.”

Luca Spirito: “Tre set importanti, perché Vibo fa una bellissima pallavolo, vuol dire che la nostra crescita c’è. È importantissimo chiuderla così, è un periodo con poco riposo, portare a casa una vittoria così è fondamentale. Siamo stati bravi a sbagliare poco, abbiamo tenuto il loro gioco, è stata questa la chiave. ”.

Dario Simoni: “Partita molto difficile contro una squadra in forma, che gioca davvero bene, una vittoria grande e importante per noi. In generale devo dire Jensen è cresciuto, a ogni allenamento e partita acquista più sicurezza, Spirito ha fatto una grande partita, e gli altri hanno tenuto tutti un livello altissimo. Ai ragazzi non abbiamo detto niente di particolare, abbiamo fatto un passo importante ma non siamo ancora dove dobbiamo essere, con Milano sarà una partita dura, quest’anno sono tutte molto difficili”.


TABELLINO

NBV VERONA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-1 (21-25, 25-19, 25-14, 25-22)

NBV VERONA: Kaziyski 19 (C), Magalini 0, Caneschi 6, Peslac 0, Aguenier 7, Asparuhov 0, Jensen 20, Spirito 4, Jaeschke 16, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L) ne. All.: Stoytchev.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Chinenyeze 6, Chakravorti 0, Sardanelli (L), Gargiulo 1, Drame 14, Dirlic 1, Saitta 4, Rossard 21, Corrado ne, Rizzo 0, Cester 6, Defalco 8, Almeida ne. All.: Baldovin.

ARBITRI: Pozzato, Rapisarda.

STATISTICHE
NBV Verona: attacco 57%, ricezione 59% (perfetta 32%), muri 7, battute: ace 5, sbagliate 12

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: attacco 46%, ricezione 48% (perfetta 10%), muri 5, battute: ace 5, sbagliate 12.

NOTE Spettatori: porte chiuse.
MVP: Matey Kaziyski.
Durata dei set: 28’, 26’, 23’, 27’.Totale: 1h 44’

 
Nessun commento per questo articolo.